Accedi al sito
Serve aiuto?
A 8 km circa dall'agriturismo: Andora

Andora è situata nella parte più orientale della Riviera dei Fiori, tra le insenature di Capo Mele (a levante) e Capo Mimosa (a ponente), alla foce del torrente Mèrula. Il territorio comunale è suddiviso nei nuclei storici di Castello, Colla Micheri, Conna, Rollo, San Bartolomeo, San Giovanni e San Pietro.
Ininterrottamente dal 1986, la località si fregia della Bandiera Blu per l'eccellente qualità delle acque marine.

Da vedere:

 
  • Chiesa dei Santi Giacomo e Filippo. Si basa sul modello della cattedrale di Albenga; si compone di tre navate con colonne a pilastri e pietre in vista. Edificata in stile romanico, è la chiesa patronale di Andora.
  • Chiesa parrocchiale di San Bartolomeo nella frazione omonima con il suo campanile alto ben 56 metri (2° per altezza della Liguria).
  • Chiesa parrocchiale di San Pietro nella frazione omonima. Eretta nel XVIII secolo presenta un tipico campanile in stile barocco.
  • Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, del XV secolo con la canonica, nella frazione di San Giovanni.
  • Chiesetta di San Nicolò. Il piccolo edificio è situato all'ingresso del nucleo centrale dei resti dell'antico castello di Andora; la struttura presenta elementi architettonici protoromanici, molto probabilmente risalenti al primitivo impianto della chiesa.
  • Chiesetta di Mezzacqua, non lontana da Marina di Andora, da dove inizia uno dei percorsi medievali.
  • Chiesa dei santi Cosma e Damiano, risalente al XV secolo è ora abbandonata e giace in collina fra la vegetazione.
  • Castello di Andora. Edificato nel XII secolo e sede del primo insediamento abitativo nella borgata di Castello, l'edificio fu dapprima dimora dei marchesi di Clavesana e, dal 1252, del podestà locale genovese. Spopolato nel XVI secolo i resti del "Paraxo" (mura e parte dell'antica struttura) sono ancora oggi visibili tra la vegetazione.
  • La porta-torre del castello, eretta tra il 1220 e il 1240.
  • Il bastione, edificato dai Genovesi nell'XI secolo contro le invasioni da parte dei Saraceni.
  • Il ponte romano sul torrente Mèrula. Consistente in dieci arcate, di cui tre a schiena d'asino, il ponte collegava anticamente la strada romana tra la borgata di Colla Micheri direttamente con il castello andorese.
  • L'acquedotto romano costruito in età traianea.
  • Un secondo bastione posto a guardia dei mari edificato in prossimità del borgo di Colla Micheri, poco visibile da Marina di Andora.
  • La fontana medievale, costruita per dare ristoro ai pellegrini, che si trova poco sotto il Castello.
  • Il Palazzo Tagliaferro di Largo Milano, ristrutturato nel 2007 e ora utilizzato per mostre e ricevimenti.

Eventi ad Andora:
 
  • Sale & Pesce, nel mese di maggio, è una rassegna gastronomica di due giornate sul pescato condito dal rinominato basilico del paese, nata per valorizzare la città di Andora e le attività commerciali attraverso due aspetti che caratterizzano il suo territorio: il mare e l'entroterra; ogni anno ha più di 110 espositori e circa 40 mila visitatori.
  • Festa di Santa Rita è la festa più antica di Andora e si svolge il 22 maggio, nella piazzetta S. Rita a pochi metri dal mare. La sua caratteristica è quella della benedizione delle rose presso la cappella dedicata alla Santa. Questa festa è la più sentita degli andoresi, che hanno una fortissimo sentimento religioso verso la santa di Cascia.
  • Festa dell'Andora calcio (dal 2010), ex festa della birra, che si tiene alla fine del mese di luglio, costituisce la più importante manifestazione andorese, con migliaia di visitatori provenienti da tutta l'Italia settentrionale.
  • Fiera del Vino, nel mese di dicembre, si svolge nella frazione Molino Nuovo.
  • Festa delle erbe aromatiche e piante antiche, nel mese di giugno, si svolge nella frazione di Rollo.
  • Festa di San Giovanni Battista, che si svolge il 24 agosto nell'omonima chiesa e nei terreni circostanti.

Borghi storici

Colla Micheri. Situata a 162 metri la borgata storica di Colla Micheri è situata fra la conca di Laigueglia e la val Merula. Sorta sul percorso dell'antica strada romana (Via Julia Augusta), quest'ultima ancora in uso fino ai primi decenni del XIX secolo, presenta caratteristiche urbanistiche tipiche del semplice borgo ligure collinare con case contadine e un paesaggio circondato da ulivi. Qui risiedette l'etnologo norvegese Thor Heyerdahl che, dopo aver a lungo soggiornato nel borgo, qui morì nel 2002. Nel territorio è presente la chiesetta dedicata a san Sebastiano dove una lapide, datata al 1814, attesta il passaggio per Colla Micheri di papa Pio VII di ritorno dall'esilio in Francia. All'interno della chiesa è anche riposta la sedia dove il Pontefice si sarebbe seduto a riposare.

Rollo. Sita a 147 metri sul livello del mare conserva, sulle pendici di Capo Cervo, una casa-forte del XVI secolo, edificata per l'avvistamento e difesa da eventuali attacchi pirateschi, caratterizzata da un'alta base scarpata e quattro guardiole agli angoli. Nei pressi di Rollo fu edificata l'antica prioria dei monaci Benedettini di San Martino, di proprietà nel Medioevo dell'abbazia dell'isola Gallinara; dell'edificio religioso non ne rimane alcuna traccia.

Porto Turistico di Andora
Andora è dotata di uno dei porti turistici più importanti della regione, ha a disposizione ben 800 posti barca (il 5º Porto Turistico per grandezza della regione dopo Lavagna, Imperia, Sanremo e Marina degli Aregai). Il porto si trova a levante vicino Capo Mele.

Whale watch
Escursione con partenza da Andora.
È obbligatoria la prenotazione ai numeri 0183 769364 e 336 688829 oppure all'email info@whalewatch.it
Periodi di servizio: dal 14 Giugno al 19 Settembre: ogni lunedì, mercoledì e venerdì
Orari di partenza: Andora Porto Turistico: h. 12.50.
Ulteriori informazioni su:http://www.whalewatchliguria.it
Agriturismo La Taggiasca
loc. Chiesa 14, fraz. S. Gregorio
17020 - Stellanello
Savona - Italia
C.F. / P.Iva: 01390420097
Tel: 018286343
Cell. 333.1010480
info@agriturismolataggiasca.eu